UNESCO World Heritage Sites: l’esperienza italiana

UNESCO World Heritage Sites: l’esperienza italiana

  • 28 Ottobre 2019
  • News

Modera Enrico Vicenti, Commissione Nazionale per l’UNESCO. 

  • Renato Lavarini, comune di Ivrea. 
  • Marta Gnone, MiBACT, Cinque Terre, Potovenere e le isole
  • Pia Petrangeli, Coordinamento Ufficio Unesco MiBACT.* 

modera Enrico Vicenti, Segretario Generale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. Vcenti ha lavorato presso l’ambasciata italiana a Sana’a, presso il consolato generale italiano a New York, presso l’ambasciata italiana a Madrid e presso la Rappresentanza permanente presso le organizzazioni internazionali a Ginevra.

Intervengono:

Renato Lavarini, Capo di Gabinetto del Comune di Ivrea e Coordinatore del Sito Patrimonio Mondiale “Ivrea, città industriale del XX secolo”. Founder nel 2018 di ZBD Tech Srl, società attiva nello sviluppo delle tecnologie digitali, di cyber security e nell’assistenza tecnica e finanziaria alle start up. Dal 2010 alla fine del 2012 ha operato presso l’Assessorato alla Cultura e Turismo della Provincia di Torino; 

       
Marta Gnone, Segretariato Regionale del MiBACT per Liguria del sito UNESCO Portovenere Cinque Terre e Isole. Marta Gnone è Coordinatrice dell’Ufficio Tecnico, responsabile delle procedure di intervento per il paesaggio e il progetto di restauro e valorizzazione del sito UNESCO – cinque terre, Portovenere e Isole, progettista e project manager per alcuni edifici MiBACT.

Pia Petrangeli, Responsabile del Servizio Coordinamento Ufficio UNESCO del MiBACT

UNESCO World Heritage Sites: l’esperienza italiana
Venerdì 29 novembre dalle 12:45 alle 13:45 – Sala 1
RO.ME Museum Exhibition – Fiera di Roma






Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.