Il museo del futuro: la sfida alla contemporaneità e alla posterità

Il museo del futuro: la sfida alla contemporaneità e alla posterità

  • 28 Ottobre 2019
  • News

Modera Matteo Bergamini, Exibart

  • Margherita Guccione, MAXXI 
  • Andrea Bruciati, Villa Adriana e Villa d’Este. 
  • Cristiana Perrella, Centro Pecci. 
  • Paolo Giulierini, MANN
  • Gianna Mina, Museo Vincenzo Vela a Ligornetto
  • Maria Vittoria Marini Clarelli, Roma Capitale. * 

Modera Matteo Bergamini, direttore di Exibart.

Intervengono:

Margherita Guccione, architetto e direttore del Museo di architettura moderna e contemporanea del MAXXI (MAXXI Architettura) e vicepresidente del Comitato tecnico-scientifico per l’arte e l’architettura contemporanee del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Dall’apertura del MAXXI cura la programmazione delle mostre, delle attività scientifiche e degli eventi del Museo di architettura. Per il Museo ha sviluppato intese e collaborazioni con le maggiori istituzioni nazionali e internazionali, in continuo dialogo con le figure più rilevanti della cultura architettonica contemporanea;

Andrea Bruciati, direttore di Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli. Prima di dirigere questi due siti monumentali patrimonio dell’UNESCO, Bruciati è stato direttore della Galleria Civica di Monfalcone, avamposto di ricerca sperimentale, e direttore artistico di Art Verona. Andra Bruciati è Curatore freelance di mostre di ricerca e sperimentali;

Cristiana Perrella, curatrice e critica, è direttrice del Centro Pecci di Prato. Come curatrice indipendente ha collaborato con istituzioni Italiane e internazionali, tra cui il MAXXI, per cui ha curato nel 2010 una delle mostre con cui il museo si è inaugurato, e Fondazione Prada. Ha insegnato “Fenomenologia dell’arte contemporanea” alla facoltà di Lettere dell’Università di Chieti e allo IED di Roma. Nel 2016 Cristiana Perrella è stata una delle curatrici della 16a Quadriennale di Roma;

Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Archeologo, Giiulierini ha maturato una lunga esperienza nella direzione museale e nella gestione dei rapporti tra le diverse istituzioni pubbliche e private. È autore di numerose pubblicazioni e relatore a numerosi convegni in Italia e all’estero;

Gianna Mina, direttrice del Museo Vincenzo Vela a Ligornetto. Già membro della Commissione culturale del Cantone Ticino e Presidente della Commissione delle belle Arti del Cantone Ticino, Gianna Mina è membro del comitato dell’Associazione delle storiche e degli storici dell’arte svizzeri e Presidente dell’Associazione dei musei svizzeri (AMS). Dal 2008 è membro della Commissione Svizzera dell’UNESCO;

Maria Vittoria Marini Clarelli, Sovrintendente capitolina ai beni culturali di Roma Capitale, è la prima donna a ricoprire questa carica. In passato è stata soprintendente alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma e ha diretto l’Ufficio studi nell’ambito della Direzione generale educazione e ricerca del MiBACT. È stata docente di museologia presso la Facoltà di architettura dell’Università La Sapienza di Roma, ha insegnato al Master sulla comunicazione museale dell’Università di Tor Vergata e attualmente svolge un corso di museologia presso la Pontifica Università Gregoriana. Dal 2011 Maria Vittoria Marini Clarelli, è membro del Consiglio di orientamento strategico del Grand Palais di Parigi.

Il museo del futuro: la sfida alla contemporaneità e alla posterità
Giovedì 28 novembre dalle 12.00 alle 13.00 – Sala 3
RO.ME Museum Exhibition






Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.