Dal 25 al 27 novembre 2020 al via una edizione speciale di Ro.Me – Museum Exhibition

Dal 25 al 27 novembre 2020 al via una edizione speciale di Ro.Me – Museum Exhibition

  • 8 Luglio 2020
  • News

RO.ME – Museum Exhibition, fiera internazionale dei musei, luoghi e destinazioni culturali, celebra la sua terza edizione nell’anno dell’emergenza globale collegata alla diffusione del Covid-19. Anche il settore della cultura è attraversato da un cambio di paradigma in cui si diffondono incertezze ma al contempo si palesano nuove opportunità. In questo contesto, quale strategia di recovery per musei e i luoghi della cultura? Quali mission e strumenti di intervento da rinnovare? Quali audience, quale empowerment organizzativo? Come costruire progetti sostenibili e accessibili? Come cambiano le modalità di fruizione del patrimonio culturale?

Con oltre quattromila musei, innumerevoli luoghi della cultura, e i più importanti siti del patrimonio mondiale, l’Italia è un attore globale per politiche, expertise e innovazioni legate al settore. Non può che partire da qui, una riflessione per condividere strategie e linee d’intervento, per trasformare l’emergenza in un’opportunità di riposizionamento e rilancio dell’Italia e non solo.

RO.ME – Museum Exhibition ha ideato una edizione speciale con un format rinnovato centrato su eventi in presenza e webinar che consentirà a musei, istituzioni culturali, aziende e professionisti attraverso un innovativo ecosistema digitale di visitare la fiera in modalità virtuale e di organizzare incontri B2B con buyer e espositori internazionali.

Anche in questa edizione a RO.ME – Museum Exhibition al centro le più autorevoli istituzioni culturali, gli insight specialistici più attuali, gli speaker e i buyer globali, i casi di successo nazionale e internazionale, le più innovative e qualificate aziende del settore.

RO.ME – Museum Exhibition è il primo e unico marketplace di settore che dal 2020 non chiuderà mai, consentendo agli espositori e ai visitatori professionali di accedere a contenuti e a servizi profilati anche dopo la manifestazione.

I temi in programma:

MUSEO INCLUSIVO: PROSPETTIVE E CAMBIAMENTO. Storytelling, social impact, advocacy, audience development & engagement

MUSEOALCENTRO: ALLA SCOPERTA DEI VALORI DEL SISTEMA MUSEALE NAZIONALE. Virtual experience & poster session di musei di piccole e medie dimensioni e dei luoghi culturali.

RAFFAELLO ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE. Come la pandemia ha mutato i modelli di programmazione e organizzazione e i canoni di fruizione delle mostre.

LA SFIDA DELLA TRASFORMAZIONE DIGITALE. Strategie, contenuti, esperienze per l’accessibilità di collezioni pubbliche di musei, archivi e biblioteche, proprietà intellettuale e diritti d’autore.

II EDIZIONE DI TEMM – TRAVELING EXHIBITION MEETING & MARKETPLACE. La borsa internazionale delle mostre itineranti.

L’ARTE E LA CULTURA COME NUOVO «COUNTRY BRANDING». Il patto per l’export e le misure per l’internazionalizzazione del made in Italy nel settore della cultura.

SUMMIT DELLE INDUSTRIE CREATIVE E CULTURALI: CASE HISTORIES E STRUMENTI OPERATIVI DI SVILUPPO. Big data, virtual reality, augmented reality, Internet of Things, robotica, blockchain, app, open innovation & technology.

ART PATRONAGE: LE NUOVE TENDENZE DELLA FILANTROPIA. Protagonisti, modelli di patronage, donazioni, art bonus e sponsorizzazioni di beni culturali.

AWARD UNESCO. Premio alla più significativa esperienza di gestione di un sito culturale, conferito in collaborazione con la Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura.

LE FONDAZIONI D’ARTE. Le eccellenze italiane nella ricerca, nella valorizzazione e nella promozione dell’arte contemporanea.

RAFFORZARE LE COMPETENZE PROFESSIONALI. Contenuti e strategie per lo sviluppo di bookshop e i giftshop nei musei e nelle destinazioni culturali.

RO.ME – Museum Exhibition, è un evento realizzato da Fiera Roma e ISI.Urb, col patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di Roma Capitale, Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.