Competenze e tecnologie per la protezione del patrimonio culturale

Competenze e tecnologie per la protezione del patrimonio culturale

  • 28 Ottobre 2019
  • News

Modera Alessio Re, Fondazione Santagata. 

  • Maria Teresa Iaquinta, ICCROM
  • Jane Thompson, Fondazioni Packard. 
  • Carlo Hruby, Fondazione Hruby. 

modera Alessio Re, esperto in beni culturali e sviluppo economico, dal 2018 è segretario generale della Fondazione Santagata. Dal 2013 insegna come professore a contratto presso l’Università di Torino (corsi in: programmi UNESCO; Gestione di progetti culturali; Pianificazione di progetti UE; Industrie culturali e mercati globali) e, dal 2018, presso l’Università di Pisa (Gestione culturale e turismo politiche). Ha lavorato come consulente per l’UNESCO in: Italia; Serbia; Montenegro (2012); Iran; Grecia; Cambogia e Pakistan. Ha curato la mostra “Behind Food Sustainability” (EXPO 2015).

Intervengono:

Maria Teresa Iaquinta, Liaison Officer per l’Italia dell’ICCROM, Centro Internazionale di Studi per la Conservazione e il restauro dei Beni Culturali;

Jane Thompson, architetto e qualificato project manager, lavora nell’ambito della gestione e conservazione del patrimonio culturale. Coniuga una ventennale esperienza sul campo ad una attività di ricerca a livello internazionale, docenza e sviluppo di attività di capacity building. Co-autore del manuale UNESCO “Managing Cultural Word Heritage (2013)” e della “World Heritage Capacity Building Strategy (2011)”; ha inoltre collaborato con ICCROM per la redazione della “Policy for Integration of Sustainable Development Perspective into Processes of World Heritage Convention”. Dal 2009 ricopre un ruolo dirigenziale all’interno dell’Herculaneum Conservation Project (‘HCP’), una collaborazione pubblica privata per la gestione, conservazione e valorizzazione del sito archeologico Patrimonio UNESCO di Ercolano, su incarico del Packard Humanities Institute (‘PHI’) con sede in California (USA), Palo Alto;

Carlo Hruby, CEO di HESA S.p.A., azienda leader nel settore della sicurezza elettronica, fondata 1974. Nel 1990 ha fondato DIAS, importante azienda che si occupa di sicurezza anti-intrusione. Nel 2007 ha fondato la Fondazione Enzo Hruby, creata per diffondere la cultura della sicurezza e contribuire alla protezione del patrimonio culturale italiano. La Fondazione sostiene la protezione dei beni culturali italiani e promuove la realizzazione di studi, conferenze e pubblicazioni sui temi della sicurezza e dell’uso ottimale delle tecnologie disponibili.

Competenze e tecnologie per la protezione del patrimonio culturale
Giovedì 28 novembre dalle 14.00 alle 15.00 – Sala 1
RO.ME Museum Exhibition






Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.